affittacamere per aquardens parco termale verona affittacamere verona card affitta camere verona fiera affitta camere verona piazza delle erbe affittacamere vicino fiera verona veronafiere affitta camere vicino ospedale borgo trento verona affittacamere vicino polo confortini alloggio lago aquardens verona alloggio parenti pazienti ospedale verona alloggio per fiera verona alloggio per vacanza lago di garda verona alloggio per visitare verona centro storico alloggio verona card alloggio vicino fiera verona alloggio vicino ospedale alloggio vicino ospedale borgo trento alloggio vicino Ospedale Borgo Trento Verona alloggio vicino ospedale verona alloggio vicino polo confortini alloggio visitare lago di garda appartamento ricovero ospedale verona appartamento vicino ospedale borgo trento verona appartamento vicino ospedale verona aquardens parco termale alloggio come funziona verona card dove alloggiare per visita culturale verona dove alloggiare verona lago di garda affitta camere musei verona musei verona biglietto musei verona convenzioni Natale Natale in piazza a Verona ospedale borgo trento verona piazza erbe verona storia polo confortini ospedale polo materno infantile verona prezzi agevolati per parenti pazienti ospedale Stanze per familiari degenti vicino Ospedale Borgo Trento Verona Verona verona card veronacard veronafiere alloggio verona lago di garda camere visitare verona centro
Piazza delle Erbe - Verona

Piazza delle Erbe, monumento di Verona

Piazza delle Erbe - Verona

Tappa principale e forse la prima di un viaggio tra le meraviglie della città di Verona è proprio Piazza delle Erbe, la più antica e ricca piazza di Verona.

L’alloggio Dimora Elena si trova a soli 10 minuti a piedi da Piazza delle Erbe ed è dunque la soluzione più comoda per un interessante soggiorno a Verona che verrà reso ancora più piacevole dalle bellezze offerte dalla città degli innamorati tra cui, appunto, la famosissima Piazza delle Erbe.

Piazza delle Erbe, la piazza più amata al mondo

Nel 2012 viene considerata la piazza più amata al mondo secondo una ricerca realizzata dalla Fondazione Marilena Ferrari, che ha monitorato per un anno 100 tra le principali testate estere.

La piazza più antica di Verona è il centro storico della città, in età romana vi sorgeva il Foro mentre in epoca comunale, quando era chiamata Piazza Grande, vi si insediava il “Podestà”, chiamato di solito da un’altra città per governare in modo imparziale al di là dei contrasti tra le varie fazioni cittadine in lotta.

Nel tempo Piazza delle Erbe è stata il centro della vita politica ed economica della città ma ancor oggi la zona centrale (il cosiddetto “toloneo”) è animata da un colorato mercato e dalle sue bancarelle che vendono frutta e verdura, souvenir ed altri prodotti. Tra le caratteristiche bancarelle si ergono colonne e monumenti.

La nascita della Piazza

I lavori di costruzione della piazza risalgono al primo secolo a.C., periodo a cui risale l’apertura del foro romano, luogo simbolo della vita dell’epoca, dove furono edificati i più importanti monumenti pubblici.

Durante il medioevo la piazza fu modificata, e prese la forma con cui la conosciamo oggigiorno. In tutte le epoche, da quella romana a quella medioevale,fino a quella comunale e scaligera,la piazza non ha mai perso la sua funzione di aggregazione sociale e politica e luogo di scambio commerciale.

All’interno di Piazza delle Erbe di Verona

Piazza delle Erbe - Verona

Al centro di Piazza delle Erbe troviamo alcuni dei più  importanti monumenti che accrescono il valore simbolico di questo importante luogo di Verona come:

La colonna del mercato (1401) sormontata da un’edicola gotica voluta da Gian Galeazzo Visconti per esporre le insegne della sua signoria.

Il capitello, baldacchino in marmo a pianta quadrata esistente dal XII secolo, sotto cui sedevano i podestà alla cerimonia d’insediamento e che reca su gradini e pilastri misure commerciali veronesi

La fontana di Madonna Verona (fatta erigere nel 1368) che presenta vasca e stelo ornati da teste in rilievo e figure simboliche ed è sormontata dalla figura di Madonna Verona, statua romana del I sec. d.C.

La colonna di San Marco del 1523, in marmo bianco, sulla cui sommità fu issato il leone simbolo della Repubblica di Venezia (distrutto dai francesi, l’attuale è del 1886).

Gli edifici di Piazza delle Erbe

La piazza è incorniciata da palazzi ed edifici che hanno segnato la storia di Verona come quelli all’angolo sud-est di Piazza delle Erbe che conservano ancora le linee strutturali delle case-torri d’età comunale, residuo dell’antico ghetto.

È presente poi la Domus Mercatorum (Casa dei Mercanti) rifatta in muratura nel 1301 da Alberto I della Scala; nell’800 una ristrutturazione ne alterò le originarie forme romaniche e l’edificio divenne sede della Camera di Commercio.

Seguono una serie di case rinascimentali su cui s’innalza la Torre del Gardello, merlata e in mattoni, fatta erigere nel 1370 per collocarvi il più antico orologio a campana di Verona. Di fianco alla Torre si trova Palazzo Maffei: imponente edificio del 1668 in forme tardo-barocche, è dotato di terrazza (in origine con giardino pensile) con balaustra ornata da 6 statue di divinità pagane (Ercole, Giove, Venere, Mercurio, Apollo e Minerva).

Alla destra della piazza si trovano le cinquecentesche Case dei Mazzanti unite da portico; le facciate sulla piazza e su Corso Santa Anastasia sono state riccamente affrescate da Alberto Cavalli nella prima metà del ‘500.

Infine parte della Piazza è occupata dal retro della Domus Nova e il prospetto laterale neoclassico del Palazzo della Ragione o del Comune, in mezzo ai quali è appoggiato l’arco della Costa (così chiamato per la presenza, dalla metà del ‘700, di una costola di balena che pende dalla volta) da cui ci si immette in Piazza dei Signori. Sulle due piazze svetta la Torre dei Lamberti.

verona card

Verona Card: il piacere di visitare Verona con un solo biglietto

verona card

Visitare Verona non è mai stato così semplice come con la Verona Card grazie alla quale si può visitare l’intera città risparmiando tempo e denaro.

Per apprezzare fino in fondo il fascino e le maggiori attrazioni di Verona si potrà, dunque, usufruire, oltre che dell’alloggio Dimora Elena che garantisce un confortevole pernottamento a pochi passi dal centro della città scaligera, anche della VeronaCard, un biglietto cumulativo grazie al quale si ha disposizione l’intera città.

Con la VeronaCard si ha, infatti, la possibilità di entrare una volta in ciascuno dei monumenti, musei e chiese convenzionate e di viaggiare liberamente sulle linee pubbliche urbane.

L’iniziativa parte dal comune, dai cittadini, dall’associazione delle chiese e dai mezzi di trasporto che hanno dato vita a questa possibilità davvero fantastica di visitare Verona senza dover ricorrere all’uso di numerosi biglietti d’ingresso per monumenti e trasporti pubblici.

Informazioni utili sulla Verona Card

La Verona Card è acquistabile in tutti i musei, monumenti e chiese ma anche nelle tabaccherie del centro cittadino e al Lago di Garda, inoltre, è possibile acquistarla anche presso l’ufficio turistico IAT di Verona (www.turismoverona.eu).

È importante osservare che la tessera si può comperare anche in anticipo rispetto alla data d’utilizzo, infatti, le ore di validità del biglietto vengono conteggiate a partire dal primo utilizzo della Card.

La tessera è, infatti, disponibile in due versioni: 18 euro, valida 24 ore e 22 euro, valida 48 ore dal primo utilizzo. Il prezzo è uguale per tutti, quindi non esistono prezzi per categorie quali studenti o over 60 (eventualmente, ogni struttura offre delle tariffe agevolate per tali categorie, si prega di verificare in ognuna). Si ricorda che nelle chiese, nei musei e nei monumenti del circuito l’ingresso è gratuito per i bambini fino ai 7 anni accompagnati da un adulto.

verona card - visitare verona

I luoghi visitabili con la Verona Card

I luoghi visitabili gratuitamente grazie alla Verona Card sono: l’Anfiteatro Arena (Piazza Brà), la Basilica di Santa Anastasia (Piazza Sant’Anastasia), la Basilica di San Zeno (Piazza San Zeno), la Casa di Giulietta (via Cappello 23), il Centro internazionale di fotografia (Piazza Viviani 5), la Chiesa di San Fermo (Stradone San Fermo), il Complesso della Cattedrale (Piazza Duomo), la Galleria d’Arte Moderna al Palazzo della Ragione (Piazza dei Signori), il Museo di Castelvecchio (Corso Castelvecchio 2), il Museo di Storia Nazionale (Lungadige Porta Vittoria 9), il Museo della Radio Epoca (via del Pontiere 40), Museo Lapidario Maffeiano (Piazza Brà 28), il Museo Archeologico al Teatro romano (Rigaste Redentore 2), il Museo degli Affreschi – tomba di Giulietta (via del Pontiere 35), la Torre dei Lamberti (Piazza dei Signori), le Arche scaligere (via Santa Maria Antica, 1), il Museo Conte Antica Tipografia Artistica Arche Scaligere (Via S. Maria in Chiavica, 3c).

Mentre, i siti visitabili con riduzione sono: la Sala Boggian (presso il Museo di Castelvecchio: Corso Castelvecchio 2), il Museo Miniscalchi Erizzo (Via San Mamaso 2), il Museo Africano (Vicolo Pozzo 1), il Giardino Giusti (Via Giardino Giusti 2), il Museo AMO (Via Massalongo 7).

Orari dei siti della Verona Card

Prima di usufruire della VeronaCard è utile controllare gli orari dei siti visitabili (www.turismoverona.eu) e dei mezzi di trasporto pubblico ATV (www.atv.verona.it)

Per eventuali informazioni utili al visitatore: informazioni sul territorio, sugli eventi, sui trasporti, sui servizi offerti e su eventuali attrazioni chiuse al pubblico ci si può rivolgere all’Ufficio informazione e accoglienza turistica di Verona in via degli Alpini, 9 (Piazza Brà). Gli orari dell’ufficio sono: dal lunedì al sabato: 10:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00 mentre la domenica 10:00 – 15:00. Il sito internet consultabile in ogni momento è http://www.tourism.verona.it/it/servizi-e-info/uffici-informazioni-iat/iat-verona.

Le altre opportunità offerte dalla Verona Card

La Verona Card non è solo una tessera che garantisce l’accesso a musei, chiese, monumenti e l’utilizzo dei mezzi urbani ATV ma può offrire altri vantaggi. Infatti, presentando la tessera in altre attività aderenti si possono ottenere altre agevolazioni come:

  • Rassegna internazionale del Presepio: una raccolta di presepi di tutto il mondo e di opere ispirate al tema della natività in mostra nella suggestiva cornice dell’Arena di Verona, prezzo intero 7,00 € con VeronaCard 6,00 €.
  • Trenino turistico Piazza Bra: un simpatico trenino che propone un tour comodo ed istruttivo per il centro di Verona, prezzo intero 5,00 € con VeronaCard 4,00 €.
  • Parcheggio Arena: parcheggio nel centro di Verona, con VeronaCard sconto del 10% sulla tariffa oraria presentando la Verona Card presso gli uffici cassa.
  • Opera in Love: uno spettacolo che racconta Giulietta e Romeo come mai prima d’ora: le parole di Shakespeare, in lingua originale, incontrano le più famose arie d’opera nel suggestivo chiostro della Tomba di Giulietta, prezzo intero adulti 26,00 € – bambini (8 – 15 anni) 24,00 € con VeronaCard adulti 19,00 € – bambini (8 – 15 anni) 19,00 €.
  • Adige Rafting: panoramica discesa del fiume Adige, arricchita con alcune spiegazioni (anche in inglese) relative all’antica idrografia veronese e alla navigazione fluviale di oggi e dell’epoca preindustriale, prezzo intero 18,00 € – bambini 15,00 € con VeronaCard 15,50 € – bambini 12,00 €.

Queste sono solo alcune delle innumerevoli opportunità offerte dalla Verona Card per cui si consiglia di visitare il sito www.turismoverona.eu.
Insomma, si tratta sicuramente di una tessera che garantisce un’ottima soluzione per visitare ogni angolo della meravigliosa Verona e partecipare a molte delle attività promosse dalla città scaligera.

Lago di Garda Alloggio

Il Lago di Garda: incanto di Verona

“Quanto vorrei avere i miei amici accanto per godere
insieme del panorama che mi si presenta dinanzi!
Avrei potuto essere fin da questa sera a Verona ma mi
si prometteva allo sguardo un’ opera ammirevole della natura:
il meraviglioso lago di Garda.”
Goethe

Lago di Garda Alloggio

La bellezza del lago di Garda ha affascinato numerosissimi scrittori, come si può notare dai pochi versi qui sopra riportati, e ancor oggi continua ad ispirare diverse opere letterarie. Un tesoro ammirato da Dante a Catullo fino a Carducci o Stendhal.

Così, il fascino di questi luoghi attrae, tutti gli anni, milioni di turisti che lungo le rive del lago si ritrovano e partecipano a diverse ed interessanti attività: dagli incontri culturali ed enogastronomici fino ai parchi tematici per i piccoli turisti.

Questo paradiso naturalistico arricchito dalle decine di borghi antichi che si affacciano sul lago, si trova a pochi kilometri dalla città Verona dove si potrà, comodamente, pernottare presso l’alloggio Dimora Elena ed arrivare in meno di mezz’ora a cittadine come Lazise, Bardolino e Peschiera tra i più bei borghi del lago di Garda.

Pernottando nell’alloggio Dimora Elena (situato nel centrale quartiere di borgo Trento, in Via Goffredo Mameli, 118) si avrà così la possibilità di conoscere meglio sia la città di Verona, inserita dall’Unesco nella lista dei siti considerati patrimonio dell’Umanità per le sue peculiarità architettoniche e per la sua importanza storica e artistica, sia le meraviglie del lago di Garda: un connubio perfetto per un viaggio stimolante e alternativo.

La storia del lago di Garda

Lazise Alloggio

Il lago di Garda, in epoca romana anche detto Benaco, è il più grande dei laghi italiani con una superficie di circa 370 km².

Cerniera fra tre regioni, Lombardia (provincia di Brescia), Veneto (provincia di Verona) e Trentino-Alto Adige (provincia di Trento), è posto in parallelo all’Adige, da cui è diviso dal massiccio del monte Baldo. A meridione è circondato dalle colline moreniche mentre a settentrione si trova circondato dalle alte catene montuose che gli conferiscono la forma e l’andamento di un fiordo e lo proteggono rendendo il suo clima particolarmente mite, di tipo mediterraneo.

È sicuramente uno dei laghi più affascinanti d’Italia per la luminosità dell’ambiente, il dolce clima e la ricca vegetazione costituita prevalentemente da olivi, palme, cipressi, limoni, oleandri e aranci. Tutti questi elementi insieme alla maestosità dei paesaggi che fanno da sfondo alle interessanti testimonianze storiche e culturali disseminate sul suo territorio contribuiscono a rendere questo lago meta di un intenso turismo.

La colorazione dell’acqua così intensa, con una marcata tonalità di blu ed una singolare trasparenza fanno sì che il lago di Garda sia una destinazione unica ricca di stimoli e meraviglie capace di ospitare turisti da tutte le parti del mondo.

I borghi più belli sul lago di Garda: Lazise, Bardolino e Peschiera del Garda

Bardolino alloggio - alloggio Dimora Elena vicino Lago di Garda

Attorno a tutto il perimetro del lago di Garda esistono un’infinità di piccoli borghi antichi che accrescono notevolmente il fascino di questi luoghi.

Tra i più vicini alla città di Verona e, dunque, più comodamente raggiungibili ci sono proprio Lazise, Bardolino e Peschiera del Garda, raggiungibili in massimo mezz’ora.

Il borgo di Lazise è considerato il primo Libero Comune d’Italia e il suo porticciolo è decisamente un piccolo splendore. La cittadella si distingue dalle altre per la cinta muraria e le porte medievali ancora ben visibili tutt’intorno al centro storico.

A pochi minuti da Lazise si trova Bardolino, un altro piccolo borgo che si affaccia sul lago di Garda e protetto alle spalle da rigogliose colline, in gran parte coltivate. È infatti da queste terre che proviene l’uva utilizzata per produrre il, rinomatto, vino Bardolino. Il cuore del borgo è ancora una volta il porticciolo antico ma non si possono ignorare il viale lungo lago e i vicoli del centro storico.

Andando verso sud si troverà infine Peschiera del Garda, il più caratteristico dei tre borghi con la sua cinta muraria circondata dall’acqua e il centro storico fortificato.

Il borgo ha un aspetto davvero unico: le acque del fiume Mincio, emissario del lago di Garda, sono state sfruttate per proteggere la città dagli attacchi esterni. Le opere di ingegneria idraulica hanno reso in passato Peschiera una roccaforte inespugnabile ed oggi un borgo dal fascino singolare.

Peschiera del Garda Alloggio - Bardolino alloggio - alloggio Dimora Elena vicino Lago di Garda

aquardens laguna

Aquardens: le terme di Verona

Aquardens, esclusiva oasi di benessere il cui nome ricorda, in un mix di parole, acqua e giardini, sorge nel cuore della caratteristica Valpolicella, vicino alla città di Verona, al lago di Garda e alle montagne trentine e a pochi chilometri dall’alloggio Dimora Elena.

Sorto nel 2012 Aquardens è un parco termale unico come il tesoro sommerso che lo alimenta. L’acqua calda del sottosuolo, infatti, viene utilizzata nelle piscine che si trovano sia all’interno che all’esterno del complesso. Inoltre, sono presenti anche saune e zone relax, aree ristoro e un grande giardino.

aquardens laguna

Il concetto innovativo di Aquardens

Il complesso termale si estende per oltre 60.000 metri quadrati ed è il primo Parco Termale in Europa per estensione d’acqua (circa 5000 metri quadrati) con un susseguirsi di lagune, grotte e vasche che custodiscono l’acqua salso-bromo-iodica che sgorga purissima a 46 gradi da una profondità di 130 metri. Si tratta di un progetto tra i più innovativi e ambiziosi nati nel campo del benessere in Italia che si completerà, in futuro, con la realizzazione di un complesso ricettivo con albergo termale, clinica estetica e centro congressi. Sono, invece, già una realtà il centro wellness con Spa e la beauty farm.

Volendo emulare l’esempio delle migliori Spa dei paesi del centro e nord Europa, Aquardens si distingue fortemente dai confusionari parchi acquatici garantendo un’esperienza di relax e silenzio soprattutto nella zona dedicata alle saune.

mappa aquardens

Alcune esperienze da vivere nel parco termale Aquardens

La grotta dell’Armonia

La grotta dell'armonia - aquardensIn quest’area del parco termale sarà possibile rigenerare il corpo e la mente attraverso la cromoterapia e la musicoterapia. La temperatura dell’acqua è di 35°.

 

 

Grotta e terrazza della fonte

Grotta e terrazza della fonte - AquardensIn questo luogo sarà possibile trovare beneficio grazie all’acqua termale che fluisce attraverso la roccia fessurata della fonte direttamente dalle profondità della Terra fino a riversarsi nelle calde vasche della grotta alla temperatura di 39°. Infine, si potranno godere attimi di relax anche dalla terrazza dove sarà possibile ammirare tutta la Valpolicella.

Laghi termali e isola del sole

Laghi termali e isola del sole - AquardensSi tratta di una laguna che i raggi del sole non si stancano mai di baciare. Sia con il bel tempo che con il cattivo fatevi coccolare dall’acqua cristallina (circa 28°) dei nostri laghi immersi tra giochi di luce e una sorprendente fontana coreografica.

 

Sauna e relax

Aquardens - Sauna e relaxCome nell’antica tradizione dei bagni romani, Aquadivina Sauna & Relax ripropone il percorso ideale: soft sauna, bagno mediterraneo, bagno di vapore e sauna finlandese, bilanciati da reazioni fredde culminanti in una cascata di ghiaccio. Le docce emozionali regalano una intensa sensazione di freschezza rendendo il percorso vario e stimolante. Per il riposo le aree relax attrezzate offrono una piacevole sosta attraverso gli igloo sospesi, i letti ad acqua, i lettini di sabbia calda e i percorsi musico-cromatici.

Costi e orari del parco termale Aquardens
alle porte di Verona

Terme orari *

10.00-22.00 da domenica a giovedì
10.00-24.00 venerdì, sabato e festivi

Terme tariffe

2H – 17 euro da lunedì a venerdì + 5 euro sabato, domenica e festivi
4H – 20 euro da lunedì a venerdì + 5 euro sabato, domenica e festivi
Giornaliero – 27 euro da lunedì a venerdì + 5 euro sabato, domenica e festivi
Serale (dalle 17.00) – 20 euro da domenica a giovedì + 5 euro venerdì, sabato e festivi
Ridotto < 14 anni – 10 euro da lunedì a venerdì + 5 euro sabato, domenica e festivi
Ridotto < 1 metro – 0 euro da lunedì a venerdì + 5 euro sabato, domenica e festivi

* Prezzi ed orari Terme

Saune da rito orari *

16.30-20.30 da lunedì a giovedì
16.30-22.30 venerdì
13.30-22.30 sabato
13.30-20.30 domenica

* Orari saune

Spa louge orari*

12.00-20.00 da domenica a giovedì
12.00-22.00 venerdì, sabato e festivi

Spa louge tariffe

Ingresso giornaliero – 20 euro da lunedì a venerdì + 2 euro sabato, domenica e festivi
Supplemento alla tariffa terme – 13 euro da lunedì a venerdì + 2 euro sabato, domenica e festivi

Per gli orari e i prezzi dell’area “bellezza e massaggi”, del ristorante, dei corsi e dell’area medica presenti ad Aquardens e per verificare eventuali aggiornamenti di orari e tariffe si consiglia di consultare la pagina web www.aquardens.it nella sezione orari e prezzi.

Le offerte e i pacchetti firmati Aquardens

Offerte e promozioni *

  • Tariffa Family:
    Riservata a 2 adulti + 2 bimbi (inferiori ai 14 anni)
    Dal lunedì al venerdì: € 65,00
    Sabato e domenica e Festivi: € 80,00
  • Tariffa serale Under25:
    Valida il venerdì dalle ore 17.00 per i ragazzi di età inferiore a 25 anni: € 18,00.
  • Buon Compleanno da Aquardens:
    Il giorno del tuo compleanno, mostra un documento d’identità presso la nostra Reception e Aquardens ti regala un ingresso omaggio al Parco Termale a tariffa intera giornaliera portando un amico! Offerta valida a fronte dell’acquisto contestuale di un biglietto a tariffa intera giornaliera.

Offerte e promozioni

Pacchetti

  • Promo Terme&Saune Day – Open *
    Ingresso giornaliero all’Area Termale e alle aree Spa Lounge valido tutti i giorni – 39 euro.
    * Promo Terme&Saune Day
  • Sushi- Terme *
    Ingresso all’Area Termale valido tutti i giorni, a scelta fra 4 ore o serale (dalle 17.00 a chiusura) con menù, servito al tavolo, comprensivo di: sushi (10 pezzi), dolce, acqua – 45 euro.
    * Sushi – Terme

Per gli altri pacchetti si consiglia di consultare la pagina web: Pacchetti