affittacamere per aquardens parco termale verona affittacamere verona card affitta camere verona fiera affitta camere verona piazza delle erbe affittacamere vicino fiera verona veronafiere affitta camere vicino ospedale borgo trento verona affittacamere vicino polo confortini alloggio lago aquardens verona alloggio parenti pazienti ospedale verona alloggio per fiera verona alloggio per vacanza lago di garda verona alloggio per visitare verona centro storico alloggio verona card alloggio vicino fiera verona alloggio vicino ospedale alloggio vicino ospedale borgo trento alloggio vicino Ospedale Borgo Trento Verona alloggio vicino ospedale verona alloggio vicino polo confortini alloggio visitare lago di garda appartamento ricovero ospedale verona appartamento vicino ospedale borgo trento verona appartamento vicino ospedale verona aquardens parco termale alloggio come funziona verona card dove alloggiare per visita culturale verona dove alloggiare verona lago di garda affitta camere musei verona musei verona biglietto musei verona convenzioni Natale Natale in piazza a Verona ospedale borgo trento verona piazza erbe verona storia polo confortini ospedale polo materno infantile verona prezzi agevolati per parenti pazienti ospedale Stanze per familiari degenti vicino Ospedale Borgo Trento Verona Verona verona card veronacard veronafiere alloggio verona lago di garda camere visitare verona centro
Dove alloggiare Capodanno a Verona

Capodanno a Verona

Dove alloggiare Capodanno a Verona

La sera di Capodanno a Verona, il 31 dicembre 2017, sarà davvero difficile annoiarsi, sono infatti innumerevoli le proposte per passare l’ultima sera dell’anno in attesa del 2018.

Oltre alla grande festa spettacolo organizzata in piazza Brà dall’amministrazione comunale ci saranno i veglioni organizzati in tutte le discoteche e nei principali locali del centro storico, i cenoni nei ristoranti e negli edifici storici, le feste ed i galà nelle ville rinascimentali.

Insomma, chi deciderà di trascorrere la notte di San Silvestro a Verona avrà l’imbarazzo della scelta potendo scegliere tra tantissime soluzioni dalle più tradizionali alle più innovative. La città scaligera è perfetta per ospitare tutte queste situazioni perché unisce le novità del nuovo millennio con la storicità e la cultura di una città d’arte.

In particolare, da parecchi anni, (e più precisamente dal dicembre del 1999), l’amministrazione comunale di Verona si impegna nell’organizzare un importante Veglione di San Silvestro in piazza Brà nell’area tra l’anfiteatro Arena e palazzo Barbieri. Si tratta di un grande show che coinvolge artisti e ospiti famosi, concerti di musica dal vivo e dirette sui canali televisivi nazionali, che raggiunge il suo apice allo scoccare della mezzanotte, quando un pazzesco spettacolo pirotecnico con fuochi d’artificio illumina tutta la piazza e colora di luce la millenaria Arena.

Capodanno a Verona

 

Verona, dunque, offre tantissime attività ed occasioni d’intrattenimento per coloro che vorranno passare la notte del 31 dicembre nei pressi della città scaligera ma una sola risulta essere davvero la miglior soluzione per pernottare quella notte a Verona: l’alloggio Dimora Elena.

Infatti, scegliendo la comoda e confortevole struttura Dimora Elena si sarà a pochi passi dal centro città (facilmente raggiungibile sia a piedi che con i mezzi pubblici) e, al tempo stesso, si potrà godere della tranquillità garantita dalla zona in cui si trova l’alloggio.

Sarà possibile prenotare le camere al seguente indirizzo http://www.dimoraelena.it/prenotazioni-bb-dimora-elena.html e si avrà così il piacere di trascorrere alcuni giorni sereni in camere accoglienti e ad un costo ridotto da cui sarà, anche, possibile raggiungere, in poco tempo e facilmente, qualsiasi zona della città.
Sembra chiaro come il binomio “Verona” – “alloggio Dimora Elena” garantisca a chiunque un capodanno davvero indimenticabile!

Museo di Castelvecchio a Verona

Il fascino del Museo di Castelvecchio a Verona

Museo di Castelvecchio a Verona

Il museo di Castelvecchio sorge a Verona lungo corso Castelvecchio, anticamente era chiamato Castello di San Martino in Aquaro ed è uno dei più importanti monumenti militari degli Scaligeri.

Il castello di Verona, attualmente adibito ad ospitare il museo civico, è uno dei più importanti musei della città scaligera e venne restaurato alla fine degli anni ’50 dal direttore Licisco Magagnato in stretta collaborazione con il progettista Carlo Scarpa. I due furono d’accordo sia nel pensare ad un restauro filologico degli spazi, sia nello scegliere e collocare le opere funzionalmente ed emotivamente più vicine all’idea di museo come opera d’arte totale.

Il museo di Castelvecchio è un punto di riferimento per l’intera città di Verona, che assiste, quasi perennemente, all’esposizione, nelle sale del castello, di facoltose opere d’arte. In particolare, vengono messe in mostra opere e collezioni di arte medievale, rinascimentale e moderna (fino al XVIII secolo).

Castelvecchio, infatti, conta: ventinove sale di esposizioni di dipinti, sculture, reperti archeologici, armi, opere esposte: 622, in Gabinetti specializzati: monete e medaglie 90.000 circa, disegni 2.650, stampe 8.000, lastre fotografiche 800, in deposito: dipinti 2.500, sculture e bronzi circa 500, mobili e arti decorative circa 800, armi 300 e collezione etnografica 200.

Inoltre al museo di Castelvecchio sono presenti la direzione, gli uffici amministrativo e tecnico, l’archivio generale, la fototeca, la sala per esposizioni temporanee, il punto vendita di cataloghi ed i laboratori artigianali di sussidio.

Museo di Castelvecchio a Verona

Dimora Elena si conferma nuovamente la soluzione ideale per coloro che desiderano trascorrere qualche giorno nella magica città di Verona per riscoprire il fascino della città scaligera durante le feste natalizie ma, soprattutto, per approfittare delle innumerevoli occasioni di incontri culturali e artistici offerti anche dal museo di Castelvecchio di Verona.

L’alloggio Dimora Elena si trova a pochi kilometri da Castelvecchio e sarà, così, possibile raggiungere comodamente il museo sia a piedi che con i mezzi pubblici.

Esposizioni attualmente presenti al Museo di Castelvecchio

Giambattista Piazzetta e La Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso

Mostra Giambattista Piazzetta

Il 6 dicembre scorso è stata inaugurata la mostra a cura di Giulia Adami Giambattista Piazzetta e la Gerusalemme Liberata di Torquato Tassso.

L’esposizione durerà fino al 19 febbraio ed è dedicata ad uno dei più pregiati volumi a stampa pubblicati dal famoso editore Giambattista Albrizzi nel 1745 a Venezia. Quest’ultimo è considerato il più bel libro illustrato del Settecento veneto grazie alle sue preziose tavole incise ed è riconosciuto come una vera e propria opera d’arte che intreccia la poetica ideativa dell’artista con gli aspetti più tecnici legati all’editoria libraria settecentesca.

Il volume inoltre è stato scelto in relazione alla contemporanea mostra sul pittore veronese Antonio Balestra, anch’egli illustratore di libri. La mostra è pensata proprio per chi vorrà entrare nel mondo del libro d’arte con una serie di apparati didascalici.

Antonio Balestra nelle Chiese

Mostra Antonio Balestra

È, infatti, in corso anche la mostra Antonio Balestra. Nel segno della grazia, attraverso la quale vengono organizzate alcune occasioni di approfondimento per conoscere meglio il pittore veronese e le sue opere.

L’iniziativa, gestita dalla Direzione Musei d’Arte Monumenti del Comune di Verona e dal Servizio per la Pastorale dell’Arte Karis, propone la scoperta dei dipinti di Antonio Balestra conservati negli edifici sacri della città attraverso alcuni incontri.

Il prossimo sarà mercoledì 18 gennaio 2017 alle ore 20:30: L’ospitalità di Abramo di Antonio Balestra a Palazzolo di Sona, Chiesa dei Santi Giacomo e Giustina (Ilaria Turri, L’ambito storico artistico; don Antonio Scattolini, Lettura iconologica del dipinto; Micaela Sgrò, Note sul restauro).

Per saperne di più: museodicastelvecchio.comune.verona.it

gardaland natale

Solo a Verona: Gardaland Magic Winter

Gardaland, il più bello dei parchi divertimento d’Italia e non solo, riapre, dopo la chiusura durante il mese di novembre, per le feste d’inverno e celebra l’arrivo del Natale trasformandosi in un vero e proprio paesaggio natalizio da favola ricco di luci, addobbi, decorazioni e spettacoli.

Per chi vorrà vivere la magia del Natale a Verona, Gardaland sarà, dunque, una meta obbligata che affascina da alcuni anni sia bambini che adulti ed è un evento di grande atmosfera che porta i visitatori in un Parco davvero diverso, con un clima famigliare e con la giusta atmosfera delle feste invernali.

gardaland natale

Dove alloggiare per Gardaland

Gardaland si trova a Castelnuovo del Garda, a circa 20 km (poco più di mezz’ora in auto) dall’alloggio Dimora Elena, la soluzione ideale per chi vorrà trascorrere alcuni giorni a Verona in attesa del Natale.

Dimora Elena, infatti, è sicuramente la sistemazione più comoda e confortevole sia per chi vorrà visitare la città scaligera sia per chi si dedicherà al bellissimo parco dei divertimenti di Gardaland, trovandosi in una posizione ideale sia per gli imbocchi autostradali che per la tangenziale che per il centro città.

Opuscoli, cartine della città, programmi di teatri e manifestazioni varie vi saranno consegnati all’arrivo presso la struttura; strumenti, questi, che sicuramente vi aiuteranno a scoprire ogni angolo della città e della magnifica provincia di Verona, compreso il lago di Garda.

Mappa di Gardaland Magic Winter

A fondo di questa pagina potrete invece trovare la mappa Magic Winter 2016 per non perdere nessuna delle nuove attrazione di Gardaland ed inoltre le indicazioni per come raggiungere il parco divertimenti e l’indirizzo del sito web aggiornato.

gardaland magic winter

Date Gardaland Magic Winter

Gardaland Magic Winter ha aperto i battenti lo scorso weekend (8/11 dicembre) approfittando del ponte dell’”Immacolata” e proseguirà nel weekend 17/18, il 24 e poi dal 26 dicembre fino all’8 gennaio 2017 rimarrà aperto continuativamente dalle 10.30 alle 18.30.

Con Gardaland Magic Winter quasi tutte le attrazioni del parco (tranne Flying Island, Monorotaia, Fuga da Atlantide, Jungle rapids, Colorado Boat, Magic mountain, Sequoia adventure) saranno aperte al pubblico ma, non solo, il tutto sarà caratterizzato da una forte tematizzazione natalizia e da deliziosi spettacoli di Natale. Saranno tante le attività proposte dal parco: a partire da una vera e propria pista di pattinaggio fino a divertenti scivoli per simulare le discese sulla neve a bordo gommoni.

Gli eventi di Gardaland Magic Winter

Prezzemolo e i suoi amici saranno pronti ad accogliere gli ospiti all’ingresso del Parco con lo spettacolo Welcome to Magic Winter mentre al Gardaland Theatre sarà possibile compiere un viaggio surreale, attraverso un bellissimo show, alla scoperta delle diverse tradizioni di Natale nel mondo.

Infine, al Teatro delle Marionette il clow Pass Pass con allegria, simpatia e bravura metterà in scena Incantesimo d’inverno.

Nel villaggio West i visitatori più piccoli potranno incontrare Babbo Natale, consegnargli la loro letterina e scattare con lui alcune foto ricordo. Ancora al villaggio West, nel tardo pomeriggio, Prezzemolo farà scendere magicamente su tutti una soffice e candida neve.

Da non perdere la Winter Parade tra ricci costumi, canzoni natalizie e mille luci colorate. E, al termine della giornata, sarà acceso il grande Albero di Natale che troneggerà in piazza Valle dei Re. Prezzemolo sceglierà un fortunato bambino e, insieme a Babbo Natale e ad altri personaggi di Gardaland, sarà il protagonista di questa suggestiva cerimonia che suggellerà tra canti, meravigliosi balletti e straordinarie luci, una giornata davvero indimenticabile!

mappa gardaland magic winter 2016

mostra picasso e maya verona

“Il linguaggio della bellezza” Maya e “Figure” di Picasso a Verona

Due esposizioni assolutamente da non perdere!

Da ottobre 2016 a Verona e, più precisamente, al Palazzo della Gran Guardia ed all’AMO (Arena Museo Opera di Verona), sono state inaugurate due mostre assolutamente eccezionali.

È questa, sicuramente, l’occasione per vedere, non solo, due esposizioni di grande pregio e valore come quella dedicata ai Maya e a Picasso ma anche per visitare la meravigliosa cittadina scaligera resa ancora più affascinante, in questo periodo, dall’atmosfera natalizia e festosa.

Dove prenotare a Verona

Dove pernottare? Ovviamente presso l’alloggio Dimora Elena che garantisce, da sempre, una permanenza rilassante e piacevole.
Da via Goffredo Mameli 118 dove si trova Dimora Elena sarà, davvero, facilissimo raggiungere sia Palazzo della Gran Guardia (sede della mostra sui Maya) sia l’AMO (luogo, invece, dell’esposizione dei dipinti del Picasso). L’affitta camere Dimora Elena si trova, infatti, in una zona da cui è possibile raggiungere molto agevolmente il centro della città, utilizzando i mezzi pubblici (in 10 minuti) o a piedi (visto che il centro dista circa 1 km).

Inoltre, se si arriva a Verona con il treno per raggiungere l’alloggio Dimora Elena, dalla stazione di Verona Porta Nuova, è possibile prendere facilmente le linee: 21 – 22 – 23 – 24 – 41- 42 direzione borgo Trento (per maggiori informazioni consultare il sito dell’Azienda Trasporti di Verona atv.verona.it) oppure, se si arriva in macchina non sarà difficile parcheggiare la propria vettura nel quartiere tranquillo di Borgo Trento.

Dimora Elena sembra, insomma, la soluzione ideale per chi volesse trascorrere qualche giorno a Verona unendo, in un binomio perfetto, il relax garantito dal pernottamento presso l’alloggio Dimora Elena al fascino imperdibile di queste due mostre. Due esposizioni di grande valore soprattutto per la particolarità e la ricchezza di materiale esposto ma osserviamole più da vicino.

Mostra / Esposizione dei Maya a Verona

La mostra dedicata ai Maya e aperta dall’8 ottobre 2016 al 5 marzo 2017 e si occuperà di mostrare la civiltà Maya a tutto tondo, con preziosi reperti provenienti dal Messico e da altre collezioni. Per fare ciò utilizzerà quattro temi didattici: il corpo come tela (alla scoperta del canone di bellezza Maya), il corpo rivestito (alla scoperta del vestiario di questa civiltà precolombiana), la controparte animale (alla scoperta del significato degli animali per i Maya) e, infine, i corpi delle divinità (alla scoperta del pantheon Maya).

In totale la mostra si compone di 250 reperti (sculture in pietra, stele monumentali, elementi architettonici, figurine in terracotta, vasi, maschere in giada, collane, orecchini, strumenti musicali, incensieri, ecc.) gentilmente prestati agli spazi espositivi della Gran Guardia dall’INAH (Instituto Nacional de Antropologia e Historia) del Ministero della Cultura del Messico.

È sempre possibile consultare il sito dell’evento per maggiori informazioni su costi e orari mayaverona.it.

Esposizione Maya Verona

Mostra / Esposizione di Picasso a Verona

Anche per quanto riguarda l’importantissima mostra monografica dei dipinti del Picasso esposti al Museo dell’Opera in Via Massalongo, iniziata lo scorso 15 ottobre e aperta fino al 12 marzo 2017, si può parlare di un evento da NON perdere.

Il progetto alla base della mostra, realizzata grazie ad una collaborazione con il Museo Picasso di Parigi, intende mostrare un’opera per ciascun anno della vita artistica di Pablo Picasso, in modo da mostrare al visitatore tutte le evoluzioni, macro e micro, dello stile di questo gigante dell’arte. Nella sua vita infatti il pittore spagnolo ha toccato, approfondito e sperimentato moltissimi stili artistici: dal simbolismo, al surrealismo, il periodo blu, il periodo rosa, il cubismo, il ritorno al classicismo.

A Verona si potrà, così, vedere una selezione di 90 grandi opere tra dipinti, sculture, grafiche di uno dei più influenti artisti del ‘900 ed, in particolare, Les Demoiselles d’Avignon del 1907, Il Bacio, tela del 1931 e La Femme qui pleure e il Portrait de Marie-Thérèse entrambe del 1937.

Anche in questo caso, tutte le informazioni utili per visitare agevolmente la mostra ed eventuali approfondimenti sono disponibili nel sito mostrapicassoverona.it.

Esposizione Picasso Verona